giovedì 12 novembre 2009

Mettiamoci all'Opera

Per tutti gli appassionati dell'opera, un'occasione da non perdere! Domani, in scena al Teatro Circo.
Potere, sentimento, gelosia, vendetta: questi gli ingredienti di Rigoletto, il primo dei capolavori di Giuseppe Verdi che, con Il trovatore e La traviata, compongono la cosiddetta "trilogia popolare".
Rigoletto è un'opera in tre atti di Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal dramma di Victor Hugo Le Roi s'amuse ("Il re si diverte").
Intenso dramma di passione, tradimento, amore filiale e vendetta, Rigoletto non solo offre una combinazione perfetta di ricchezza melodica e potenza drammatica, ma pone lucidamente in evidenza le tensioni sociali e la subalterna condizione femminile in una realtà nella quale il pubblico ottocentesco poteva facilmente rispecchiarsi.
In seguito, vi presentiamo uno dei brani operistici più popolari, grazie alla sua estrema orecchiabilità e al suo accompagnamento danzante. Si tratta di La donna è mobile, la canzone che il Duca di Mantova intona nel terzo e ultimo atto del Rigoletto.

video

Pranzo di ferragosto ad Albacete

Lo scorso fine settimana abbiamo avuto l'opportunità di vedere alla Filmoteca Pranzo di ferragosto, un film del 2008, opera prima come regista di Gianni Di Gregorio, vincitore del Premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentiis" alla 65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.
Il film racconta le vicende di Gianni, un uomo di mezz'età, figlio unico di madre vedova, che vive con sua madre, una nobildonna decaduta, capricciosa e un tantino opprimente di cui deve occuparsi. Madre e figlio vivono soli in un fatiscente appartamento nel centro di Roma e faticano a tirare avanti, ricoperti di debiti come sono. Nel bel mezzo dell'afa estiva Alfonso, l'amministratore, si presenta alla loro porta per riscuotere quanto gli è dovuto, ma propone a Gianni l'estinzione di tutte le spese condominiali in cambio di un favore: ospitare la madre per la notte e il successivo pranzo di Ferragosto in modo che lui possa partire per le terme. L'accordo non prevede però l'arrivo di una seconda signora, la zia di Alfonso, una simpatica anziana con qualche problema di memoria, ma l'amministratore lo convince a tenerla offrendogli del denaro.
Gianni è costretto, suo malgrado, a dare asilo anche a una terza "mamma abbandonata" quando l'amico medico di famiglia, giunto per fargli una visita di controllo in seguito a un malore, gli chiede di potergliela affidare per non lasciarla sola durante il turno di notte. Quando però giunge il momento dell'addio, le tre signore reagiscono in un modo inaspettato. Cosa pensate che farà Gianni?
Siete andati a vedere questo film? Vi è piaciuto? Fateci qualche commento al riguardo.

domenica 27 settembre 2009

Ripartiamo...

Bentornati nel nostro Blog! Dopo una lunga pausa, riprendiamo le nostre lezioni di italiano. È arrivato l'autunno ed è il momento di fare progetti di stagione. Molti di voi avete deciso di imparare l'italiano e nei primi giorni di lezione sicuramente ritroverete il fascino del Bel Paese. Ecco un esempio delle meraviglie che potete trovare in Italia.

video

- Quante di queste immagini riconoscete?
- Che emozioni vi trasmettono?
- In quali di questi posti vi piacerebbe viaggiare?
- Quale città italiana vi ha colpito di più?
La canzone che accompagna le immagini è Viva l'Italia di Francesco De Gregori.
Viva l'Italia, l'Italia liberata,
l'Italia del valzer, l'Italia del caffè.
L'Italia derubata e colpita al cuore,
viva l'Italia, l'Italia che non muore.
Viva l'Italia, presa a tradimento,
l'Italia assassinata dai giornali e dal cemento,
l'Italia con gli occhi asciutti nella notte scura,
viva l'Italia, l'Italia che non ha paura.
Viva l'Italia, l'Italia che è in mezzo al mare,
l'Italia dimenticata e l'Italia da dimenticare,
l'Italia metà giardino e metà galera,
viva l'Italia, l'Italia tutta intera.
Viva l'Italia, l'Italia che lavora,
l'Italia che si dispera, l'Italia che si innamora,
l'Italia metà dovere e metà fortuna,
viva l'Italia, l'Italia sulla luna.
Viva l'Italia, l'Italia del 12 dicembre,
l'Italia con le bandiere,
l'Italia nuda come sempre,
l'Italia con gli occhi aperti nella notte triste,
viva l'Italia, l'Italia che resiste.

giovedì 26 febbraio 2009

Più di mille immagini

Quando la magia della radio raggiunge l'aula, la parola diventa ancora più affascinante, si rafforza e vale più di mille immagini. Questo momento di magia si vive ogni mese nelle nostre aule, quando si prepara il nostro programma intitolato appunto Più di mille immagini. Si tratta di un progetto al quale partecipano alunni e professori delle quattro lingue che si imparano nel nostro Centro. Vi invito ad ascoltarlo in diretta stasera alle 23:00, su Radio Chinchilla. Inoltre, potete ascoltare le puntate precedenti sul sito della nostra Scuola. Buon ascolto!

martedì 20 gennaio 2009

Anno Nuovo, Dieta Nuova

Come sempre, l’inizio di un nuovo anno è il periodo ideale per fare tanti buoni propositi.
"L Epifania tutte le feste si porta via!"
ma non gli eventuali chili guadagnati nel periodo delle festività natalizie appena trascorse. Utile quindi, per chi non è riuscito a seguire il criterio della giusta misura, correggere le abitudini alimentari ed iniziare una dieta sana, ricca di amidi, di verdure e frutta fresca, povera di grassi e che sia anche varia.
Ovviamente il tutto accompagnato da un po' di attività fisica, graduale, moderata ma costante.
Vi propongo di vedere questo VIDEO, in cui alcune persone parlano sul rapporto che hanno con i chili in più. È senz'altro una questione di peso.
E voi, come affrontate questa situazione?
Avete mai seguito una dieta? Nel seguente VIDEO si presentano quelle più gettonate.
Ne avevate sentito parlare prima? Conoscevate la dieta del minestrone? E quella dei colori?
Quale di queste diete vi ha colpito di più? Perché?

lunedì 12 gennaio 2009

Arriva il baratto shopping!

Saldi che passione! La tanto attesa stagione del ribasso e degli affari è arrivata puntuale anche quest’anno. Leggermente in anticipo rispetto al solito, come rimedio per uscire dalla crisi che affligge i consumi e scoraggia le spese dei consumatori. Ma è in aumento il numero di coloro che in questi giorni, facendo di necessità virtù, hanno deciso di vendere gli oggetti inutili che ingombrano la casa. E in molti hanno addirittura riscoperto il baratto. Guardate questo VIDEO.
- Che ne pensate?
- Secondo voi, è questo un modo adeguato per uscire dalla crisi?
Tra offerte vere o presunte, spunta la nuova tendenza anti-crisi, un fenomeno in crescita: il baratto shopping. Guardate anche questo VIDEO.
- Pensate che il baratto sia una buon'idea?
- Sareste disposti a barattare?
- Secondo voi, meglio i saldi o il baratto?

lunedì 5 gennaio 2009

Aspettando la Befana


Attenzione, Re Magi in corteo e manici di scopa! Tra poco arriva la Befana! L'Epifania è l’ultima festa del ciclo natalizio: ricorda la visita a Gesù bambino dei re Magi, nobili e sapienti personaggi venuti dall’Oriente, che portavano doni preziosi e viaggiavano seguendo una luminosa stella cometa.

Prima che arrivi l’Epifania, pronta a portarsi via tutte le feste, vi consiglio di curiosare un po’ tra i siti più interessanti dedicati al Natale in Italia. Potrete trovare informazioni sulle tradizioni natalizie, scoprire le usanze popolari legate a Capodanno, oltre a conoscere la storia del famoso presepe napoletano.

Conoscete la leggenda della Befana? Eccola, solo che i verbi non sono coniugati, tocca a voi metterli nel tempo e nel modo giusto. Buon lavoro!



Per chiudere in bellezza questo post dedicato alle tradizioni natalizie, vi propongo di fare questo cruciverba. Buon divertimento!

venerdì 2 gennaio 2009

… si ricordano gli attimi

Nei primi momenti del nuovo anno, vorrei dedicare questo post a tutti coloro che frequentano il nostro Club di lettura. Come ben sapete, l’anno scorso ricorreva il centenario della nascita dello scrittore Cesare Pavese, la cui letteratura intrisa di riflessioni sulla solitudine, sull’amore, sull’amicizia, sulla morte, ecc. è ancora di forte attualità. Ed è per questo motivo che abbiamo letto uno dei suoi racconti, Storia segreta, appartenente al volume Feria d’agosto, uscito nel 1945.

In questo racconto sono presenti alcuni miti della narrativa pavesiana, come la campagna, l’infanzia, il ritorno e la vigna. Inoltre, Pavese afferma il principio secondo il quale è possibile conoscere solo ciò che già si conosce: tutto è reminiscenza (Il Platonismo in Pavese).
Ora vi propongo di guardare attentamente il seguente video.

video

Dopo la visione, provate a rispondere alle seguenti domande:

- Quali sono i grandi miti pavesiani?
- Dov’è nato Cesare Pavese?
- Per quanto tempo è rimasto nella sua casa natale?
- In quante lingue sono stati tradotti i suoi libri?
- In quale casa editrice ha lavorato?
- Quale frase ha scritto prima di morire?
- Quale premio letterario ha vinto pochi mesi prima della sua morte?

giovedì 1 gennaio 2009

Pagine bianche da riempire...

Tanti auguri a tutti per un 2009 felice e sereno. Spero che il nuovo anno vi porti tante soddisfazioni, le cose più belle e quelle che desiderate.

Un nuovo anno si presenta davanti a noi come un foglio in bianco che bisognerà riempire con tante esperienze. Arrivati a questo punto, è tempo di bilanci. Oggi vi invito a fare un bilancio del vostro 2008. Guardatevi indietro e pensate attentamente alla cosa che ricorderete maggiormente di questo anno.

Qui sopra trovate l’immagine di un quaderno con delle pagine bianche da riempire. Su questo ideale quaderno, scriveteci quello che ricorderete sempre con maggiore gioia, serenità, emozione, trasporto dell’ormai passato 2008: un incontro, un episodio, una sfida che avete vinto...

Annotate anche qualcosa che vi piacerebbe cancellare di questo anno che ci ha appena lasciato e soprattutto segnate tutto quello che vi aspettate del nuovo anno. Su quest’argomento avremo modo di parlare a lezione.